Incontro sull’Isola Ambientale Rione Monti

Ennesimo appuntamento oggi 17 marzo 2017 sul Progetto di Isola Ambientale del M5S con inclusa la  proposta da parte della Amministrazione Capitolina  di  pedonalizzare  il vecchio asse ARGILETUM che comprende Via Urbana, Via Leonina e Via della Madonna dei Monti,fino a Tor dè Conti  

Incontro svoltosi presso il Dipartimento Mobilità e Trasporti di Via Capitan Bavastro 94,  con il Presidente della Mobilità Enrico Stefàno – il Responsabile Ingegneria presso Roma Servizi Agenzia per la Mobilita’ di Roma Capitale  Ing. Alessandro Fuschiotto e Ing. Fabrizio Benvenuti il Responsabile UO Trasporto Pubblico e Pianificazione della Mobilità Ing. Stefano Brinchi – il Consigliere M5S Giusi Campanini – il delegato della giunta Raggi alla ciclabilità e alla mobilità sostenibile Paolo Bellino – i rapp.ti della nostra Associazione Arti e Mestieri Rione dè Monti – il Presidente dell’ Ass.ne Via Urbana Renato Gargiuloun Rappr.te dei residenti Via del Boschetto e un rappresentante dei residenti di Via Urbana.

Confronto che doveva vederci  solo noi della ns Associazione con gli Ing.ri della Mobilità del Comune di Roma e i responsabili Atac. Preso atto,con una certa sorpresa, della presenza di altre categorie e singoli residenti , ci si è comunque  confrontati e focalizzati subito sui punti e le perplessità che la nostra Associazione ha messo in risalto, puntualizzando, tutte le problematiche e le difficoltà che la categoria dell’artigianato pesante ancora presente in numero considerevole all’interno del Rione,(vetrai,fabbri,tappezzieri,restauratori,metallai,falegnami,tipografi,insegne luminose,etc etc) dovrà affrontare, sull’eventuale attuazione , dell’asse pedonalizzato e chiuso completamente al transito di auto e motorini . Oltre ad aver individuato le problematiche e specificato tali dinamiche,abbiamo   presentato  alternative e soluzioni che riteniamo compatibili specialmente su alcuni punti per noi IMPORTANTISSIMI E FONDAMENTALI, per il proseguimento delle  attività artigianali nel Rione , cercando di arginare e non far abbassare ulteriori serrande .

Un’altro confronto   di un percorso che speriamo possa essere accolto e che possa  portare benefici a chi vive e lavora nel rione Monti nel salvaguardare la Nostra categoria .