Convegno mercato Italia/Cina CIFTIS

Roma 28 giugno 2017

La Nostra Associazione insieme a Roma Produttiva  in collaborazione con ASIAPROMOTION ha partecipato al Convegno che si è svolto presso l’Hotel Palatino in Roma per il  5°Meeting CIFTIS Fiera Internazionale del Commercio e dei servizi.Oltre alle autorità cinesi,è stato presente il Dott.  Carlo Capria della Presidenza del Consiglio dei Ministri del  DIP. PER LA PROGRAMMAZIONE E IL COORDINAMENTO DELLA POLITICA ECONOMICA  CONSIGLIO DEI MINISTRI – si riporta alcuni passaggi del suo intervento “… l’innovazione è fondamentale per l’economia perché può aumentare la produttività e la competitività. Oggi, i servizi di innovazione è diventata una fonte di competitività lungo l’intera catena del valore. Per le imprese, l’innovazione di oggi è il successo di domani. Al fine di rimanere competitive, le imprese devono tenere costantemente innovare per soddisfare le nuove esigenze e potenziali esigenze del mercato con migliori processi, prodotti e servizi. L’innovazione può anche essere un catalizzatore per la crescita economica. Questo è il motivo per cui i paesi attribuiscono grande importanza alla formazione, alla ricerca e invenzione, incoraggiare una sana concorrenza nel mercato e introdurre politiche volte a sviluppare “ecosistemi di innovazione”.

Occorre ampliare e impegnarci di più sulle  RETI D’IMPRESA, per inglobare le medie e piccolissime imprese  che occupano da 1 a 9 dipendenti per dar loro modo di esportare i loro prodotti ,infatti sono  le imprese che in Italia producono l’eccellenze nel campo dell’Alta moda-arredo casa-abbigliamento-arte  design- auto e moto, attualmente su 213.00 solo 11.000 aziende esportano all’estero e un mercato come la Cina potrebbe essere per noi e per loro un’occasione unica sfruttando oggi la nuova VIA DELLA SETA  s’intende il reticolo, che si sviluppava per circa 8.000 km, costituito da itinerari terrestri, marittimi e fluviali lungo i quali nell’antichità si erano snodati i commerci tra l’Impero Cinese e quello Romano , mentre la nuova via della seta toccherà 65 Paesi . Sarà firmato un memorandum per la costituzione di un fondo di investimento italo-cinese da 100 milioni di euro tra Cassa depositi e prestiti e China Development Bank per sostenere imprese nostre e loro impegnate lungo la Via della Seta.

il Dott. Capria nel proseguire il suo discorso ha specificato che   nei prossimi anni sono previsti 1.400.000.000,00€ finalizzati a promuovere l’imprenditoria Italiana nella creazione di macchine intelligenti connesse alla rete che vuol dire stare al passo e non rimanere indietro bloccati.

E’ stata un occasione e una buona esperienza per Il Nome della associazione ARTI E MESTIERI RIONE DE’  MONTI  ASSOCOMMLANCIANI  facente parte del gruppo   ROMA PRODUTTIVA .